Descrizione Progetto

Villa Lanza

Il contesto

Villa Lanza è ubicata a Predore, sulla sponda occidentale del lago d’Iseo, viene edificata nel 1454, sulle rovine del castello di Predore distrutta dalle guerre interne tra guelfi e ghibellini. L’ unica testimonianza di questa fortificazione è la torre Foresti (XIII – XIV), denominata anche torre dimezzata.

L’ingresso della villa, si scopre attraverso una cancellata, la vista viene attratta dalla torre di epoca medievale e si apre tra il verde che delimita gli ampi camminamenti ghiaiosi. Vicino alla grotta con l’ingresso dal lago si staglia maestoso un esemplare monumentale di Cedrus libani (cedro del Libano). Il parco della villa si compone di: un giardino all’italiana, un orto, un frutteto, un’area archeologica e un’area SPA.

Il giardino della villa nonostante il luogo e la bellezza dei singoli elementi, ha perso nel corso degli anni quel filo conduttore invisibile che collega e rende armonico un ambiente ben costruito come se qualche forza sconosciuta avesse provveduto a spezzarlo.

Armonia e connessione in un giardino sono due elementi fondanti, ogni elemento deve avere il suo perché e deve potersi identificare nel resto del puzzle, ed è questo su cui è intervenuta Patrizia Bezzi, titolare dello studio Spazio Bezzi.

Il progetto ha avuto come obiettivo eliminare tutti gli elementi di discontinuità, incentivando tutte quelle di continuità, con la realizzazione di scorci e punti focali le aiuole a prato che sono state ridisegnate e unificate. Sono stati eliminati i vecchi camminamenti e realizzati di nuovi. Le aiuole prima a prato sono state sostituite da erbacee perenni con forme e colori differenti al fine di dare vivacità ai luoghi.

Patrizia Bezzi inizia la sua attività di paesaggista nel 1991 con una attenzione particolare e crescente a ciò che è l’elemento base per ogni progettista del verde: la natura.

L’intervento di Castello Cooperativa Sociale Onlus

Ogni buon progetto ha sempre bisogno di persone esperte per essere traslato dalla carta alla realtà e per questo che lo studio Bezzi memore delle diverse collaborazioni di successo avute in passato con la Castello Società Cooperativa Sociale ci ha affidata il compito di ricostruire quell’armonia perduta che lei è riuscita a mettere su carta.

L’esecuzione del progetto come ogni opera di rilievo non è stato privo di complicazioni a partire dal lago fino ad arrivare alle strade e agli ingressi non ottimali per l’ingresso dei mezzi pesanti per lo scarico delle piante. L’esperienza e la capacità di gestire le criticità hanno permesso al nostro team di portare a termine i lavori.

La scelta di Castello Cooperativa Sociale Onlus è stata dettata da:

  • consolidata esperienza nella realizzazione di parchi e giardini anche in condizioni di criticità;
  • elevata flessibilità nella gestione dei cantieri;
  • alta capacità di ascolto e di soddisfazione del cliente;
  • alta propensione al lavoro in team interdisciplinari.
Richiedi un preventivo